Accordo tra Italia e Principato di Monaco. Nasce la figura del magistrato di collegamento

0

Cresce la collaborazione tra le Amministrazioni e le Autorità Giudiziarie, nell’ottica di facilitare lo scambio di informazioni e dati tra i due Paesi. L’Ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco, Cristiano Gallo ed il Ministro Consigliere per le Relazioni e la Cooperazione internazionale del Principato di Monaco, Gilles Tonelli hanno firmato venerdì 30 giugno u.s. un accordo bilaterale internazionale in forma semplificata con l’obiettivo di migliorare la conoscenza reciproca dei sistemi giuridici e giudiziari di Italia e Principato di Monaco; rafforzare la collaborazione fra le Amministrazioni e le Autorità Giudiziarie dei due Paesi; velocizzare e rendere più efficaci le procedure di cooperazione giudiziaria, sia nel settore penale che civile.
A tal fine, il Principato di Monaco e l’Italia si sono impegnati ad attivare il meccanismo del Magistrato di collegamento, funzione che verrà assolta da un magistrato italiano che si occuperà in particolare dell’applicazione delle Convenzioni internazionali in materia penale e civile di cui l’Italia ed il Principato di Monaco sono Parti contraenti, assicurerà la buona forma delle rogatorie e ne faciliterà la loro trasmissione ed esecuzione ed infine faciliterà lo scambio di informazioni e di dati per favorire la reciproca conoscenza dei rispettivi sistemi giudiziari.

Condividi su:

Lascia un Commento