Il Cedro Mano di Buddha, un portafortuna

0

Sta diventando di gran moda nei giardini italiani il Cedro mano di Buddha, specialmente nei parchi della Liguria, regione dove gli inverni sono decisamente più miti. Si tratta di un piccolo arbusto con rami un po’ spinosi che per le sue foglie verdissime coriacee e lucide è l’ideale per gli ornamenti. I fiori profumatissimi sono bianchi venati di viola. I suoi frutti sono davvero particolari: non contengono polpa e, a volte, neppure semi, ma la sua buccia profumatissima viene consumata candita, oppure nelle insalate, nei dolci o nelle bevande alcooliche. A parte ciò i frutti servono anche per profumare la biancheria e spremuti per avere un olio utilizzato per contrastare la cellulite e per combattere disturbi renali.

Il molti paesi il Cedro mano di Buddha viene considerato un portafortuna, come simbolo di longevità e viene regalato il giorno di Capodanno.

E. Co.

Condividi su:

Commenti disabilitati