Il mandorlo, fiore di fine inverno

0

Il primo avviso che l’inverno sta giungendo alla sua fase finale è rappresentato dalla fioritura del mandorlo, una pianta dalle radici robuste e numerose, un esemplare che riesce a vivere e prosperare in terreni i più difficili e poco graditi agli altri alberi da frutto e che si caratterizza per i suoi fiori bianchi leggermente rosati. Il mandorlo resiste bene alla siccità e può vivere per molti anni. Esistono molte varietà di questa pianta con diverse caratteristiche del frutto. Il selvatico produce mandorle amare molto tossiche mentre i semi del “dulcis” sono utilizzati nell’alimentazione e in particolare nell’attività dolciaria.
Dalle mandorle si estrae un olio usato in profumeria. Un’altra particolarità è rappresentata dal fatto che prima di cadere i fiori di questa pianta mutano di tonalità divenendo di colore bianco puro.
Si narra che nell’antichità in Sardegna i petali del mandorlo venissero usati per pratiche magiche tra cui realizzare un elisir d’amore da offrire alla persona corteggiata. E’ simbolo di promessa, di nascita, di resurrezione. E tutti amano vedere la prima fioritura dell’anno osservando semplicemente ma con piacere le nostre colline dove spunta un po’ ovunque.
E. Co.

Condividi su:

Lascia un Commento