In provincia di Imperia aumentano le famiglie che vivono sulla soglia della povertà

0

Negli ultimi due anni le famiglie che vivono in condizioni di povertà sono passate dall’8% all’11%
La povertà relativa è in crescita, ovvero aumentano famiglie e individui che spendono al di sotto dei 1000 euro al mese per il sostentamento di un nucleo familare formato da due persone.
Sotto il manto di un’apparente opulenza, in provincia di Imperia cresce la fascia di popolazione che vive ad un passo dal baratro. I bilanci domestici si reggono sul filo dei centesimi e anche una minima spesa imprevista rischia di farli sballare. I dati Istat registrano una percentuale superiore all’11%, valore più che doppio rispetto al resto del Nord Italia che si attesta sul 6% e addirittura superiore al dato medio nazionale del 10,6%. Per ridurre le spese le famiglie sono costrette a tagliare qualsiasi cosa venga considerata superflua, e addirittura a ridurre le spese farmaceutiche e alimentari. Infatti molti vanno al mercato della frutta per reperire gli avanzi, non acquistano medicinali se non sono mutuabili e sono pronti a comprare cibo in scadenza o scaduto da qualche giorno pur di rientrare nel budget limitatissimo del loro portafoglio. Questa è la fotografia attuale di molte famiglie e i dati continueranno a crescere. Dati che dimostrano l’esigenza di interventi concreti da parte della Regione e soprattutto del Governo centrale per salvare migliaia di famiglie dal baratro. La crisi economica non è affatto finita, ma anzi continuano ad imperversare evidenti difficoltà per le famiglie, come attesta anche la mancata ripresa dei consumi.

Condividi su:

Lascia un Commento